Santadi

Preso hacker che clonava carte credito

Ha clonato la carta di credito di una società per azioni e l'ha usata per comprare oggetti di lusso on line, in pagine del "Deep web" (internet sommerso), ma ha fatto l'errore di farsi recapitare comodamente a casa i prodotti acquistati. Un hacker, un 36enne di Cagliari, specializzato nella clonazione carte, acquisti con criptovalute e intromissioni informatiche, è stato denunciato dai carabinieri. Il mago dell'informatica, che secondo i militari opera da anni nel settore con introiti che avrebbero anche raggiunto i 50mila euro, in questo caso avrebbe preso di mira una società per azioni di Torino. Dopo aver clonato la loro carta di credito, ha acquistato oggetti preziosi, tra i quali un Rolex, del valore complessivo di quasi 5000 euro, in canali illegali del "Deep web", poi se li faceva recapitare con un corriere direttamente a casa. I carabinieri della Stazione di Villanova sono riusciti a individuarlo e oggi, giorno di una delle tentate consegna, si sono appostati vicino alla sua abitazione attendendo il corriere. Appena arrivato, hanno bloccato il 36enne e perquisito la sua abitazione. In casa hanno trovato materiale informatico ed elettronico utilizzato, come ammesso dallo stesso hacker, per compiere l'attività truffa informatica.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie